Biography2018-10-10T19:03:45+00:00

Charismatic musician with poetic touch, after her first solo recital at the age of twelve Patrizia Salvini gained recognition with audiences and music critics playing as a soloist in many cities including Milan, Turin, Venice, Rome, Bozen (Sala Michelangeli), Brescia, Mantua, Varese, Como, Bergamo,  Udine, Venezia, Bologna, Ischia (Walton Foundation), Bari (Teatro Petruzzelli), Gdansk (Croatian National Theatre), Warsaw, Lodz, Fiume, Tirana, Madrid, Valladolid, Toledo, Lyon (Salle Debussy), Paris, Bruxelles, Munich, London, Bonn…

Recognized for her sensitive interpretations she is regularly invited to give recitals in important festivals such as Festival Pianistico di Spoleto, Aosta Classica, Le dieci giornate di Brescia, Mito Settembre Musica (one of the most important European festivals), Festival Verdi, Aosta Classica, St. Martin in the Fields, just to name a few.

She played as a soloist with the Orchestra del Conservatorio di Brescia, Orchestra Sinfonietta Italiana, Orchestra Pomeriggi Musicali in Milano and others.

Alongside her solo career, Patrizia’s passion for chamber music has led to artistic collaborations with various artists such as Yulia Berinskaya, Alessia Sparacio, Gabriella Locatelli (singers) well as with the soloists of most prestigious orchestras such as Marco Zoni, Bruno Cavallo e Marco Scano (soloist at Teatro alla Scala), Enzo Caroli (flautist at Teatro la Fenice).

Her vast repertoire spans from baroque to modern and contemporary composers (Fedele, Ligeti, Rimoldi, Escaich, Rebora…), performing various premières.

Patrizia Salvini won the prestigious competition held by the Umanitaria in Milan, a competition reserved for the best students from the Italian Conservatoires, and come second (the first prize not assigned) at the International Piano Competition ‘C. Togni’ in Gussago, in “Piano and Orchestra” section.  

In 2011 she was the overall winner of the International Competition “Academy Prize” in Rome.  

She was a finalist at the Grand Piano Prix in Lyon and at the age of fifteen she is a laureate at the International Grand Prix in Rijeka.

From the age of six Patrizia received more than twenty first-prizes awards and special mentions in international piano competitions, including “Città di Stresa”, “Coppa pianisti d’Italia – Osimo”, Terzo Musica” winning also the special prize  “A. Tavella for “the best young talent” , “M. Fortini – Bologna” winning the overall category, “J. S. Bach – Sestri Levante”, Castiglion Fiorentino” also winning FIDAPA prize “Federation of Business and Professional Women.

Patrizia recorded solo music by S. Rachmaninov for Meister Musica and in 2015 released her first solo CD “Romantic” with music by F. Chopin, R. Schumann and F. Liszt for Classica Viva.

With the violinist Franco Mezzena, she’s recording various albums dedicated to French and German composers for Luna Rossa Records.

In 2016 Patrizia was one of the co-protagonists in the short-film “Survey on six pieces of noisy life dispersed in a sultry summer” by the director Ilaria Pezone.

In 2017-2018 she’s pianist in residency in Abu Dhabi, United Arab Emirates.

Thanks to her human and artistic qualities, Patrizia Salvini is regularly invited to take part as a jury member in many competitions, including International Rotary Competition for Music in Santhià, International Piano Competition “B. Bettinelli” in Treviglio, “Academy Prize” in Rome and National Piano Competition “J. Guerrero” in Toledo – Spain, just to name a few.

For many years, Patrizia has supported various humanitarian projects and she is part of the ‘Music Donors’ in Italy who brings classical music to oncological hospitals.

She graduated with honours and received a special mention under the guide of Massimo Neri at the Institute “G.Puccini” in Gallarate, Patrizia Salvini perfect herself under the guide of Ruggero Ruocco in Brescia at the Conservatorio “L. Marenzio”, Sergio Marengoni during the master course at the European Piano Academy “R. Romanini” in Brescia and then she achieved masters in Chamber Music and Piano Diploma held by M° Sergio Perticaroli with top marks cum laude at the prestigious National Academy Santa Cecilia in Rome. For this occasion she played in the major hall at “Parco della Musica” in Rome.

During her studies, Patrizia took advantage of the advice of acclaimed pianists such as A.Ciccolini, L.Margarius, K.Bogino, C.Katsaris, P.B. Skoda, M.Beroff, A.Speranza (describing Patrizia as: “an amazing musical talent”), attending  in prestigious masterclasses held in MusicaRiva Festival, Villa Medici-Giulini in Briosco, Accadémie Internationale d’eté de Nice and the Universitat Mozarteum in Salzburg.

Last revision:  october 10, 2018

Musicista carismatica e dal tocco poetico,  a partire dal suo primo recital tenuto all’età di 12 anni , Patrizia Salvini ha suonato in numerose città italiane ed europee, tra cui Bolzano (Sala A. B. Michelangeli), Brescia, Mantova, Varese, Como, Bergamo (Sala Piatti), Milano, Torino, Udine, Venezia, Bologna, Ravenna, Roma, Ischia (Fondazione W. Walton), Bari (Teatro Petruzzelli), Danzica, Varsavia, Lodz, Fiume (Teatro Filarmonico), Scutari (Teatro Migjeni), Tirana, Madrid, Valladolid, Toledo, Lione (Salle Debussy), Parigi, Bruxelles, Monaco di Baviera, Londra, Bonn… riscontrando sempre grande successo di pubblico e di critica.

Riconosciuta per le sue sensibili interpretazioni, Patrizia è invitata da importanti Festival italiani, tra cui il Festival Pianistico di Spoleto, Aosta Classica, Lediecigiornate di Brescia, MiTo Settembre Musica, Festival Verdi e ha suonato in veste di solista con orchestre quali l’Orchestra del Conservatorio di Brescia, l’Orchestra Sinfonietta Italiana e l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano ed altre.

A fianco all’attività solistica, la sua passione per la musica da camera l’ha portata a collaborare con musicisti di chiara fama, tra i quali la violinista Yulia Berinskaya, Marco Zoni, Bruno Cavallo e Marco Scano (già primi flauti e primo violoncello presso il Teatro alla Scala), Enzo Caroli (già primo flauto del Teatro La Fenice), il mezzosoprano Alessia Sparacio e il soprano Gabriella Locatelli Serio in Italia e all’estero.  

Il suo repertorio spazia dalla musica barocca al periodo moderno, con uno sguardo sempre attento anche alla divulgazione della musica contemporanea. Tra i suoi programmi figurano infatti lavori di I. Fedele, G. Ligeti, A. Schnittke, C. Rebora, J. Guillou, T. Escaich, P. Rimoldi con alcune Prime Esecuzioni Assolute.


Ha inciso musiche di S. Rachmaninov per l’etichetta Meister Musica e nel 2015 ha pubblicato “Romantic”, un disco con musiche di F. Chopin, R. Schumann e F. Liszt per Classica Viva.

Con il violinista Franco Mezzena sta registrando per Luna Rossa Records diversi CD dedicati alle più importanti Sonate di compositori francesi e tedeschi.

Patrizia Salvini si è aggiudicata il prestigioso concorso “Società Umanitaria” di Milano, una competizione riservata ai migliori studenti dei Conservatori italiani e ha vinto il secondo premio (primo premio non assegnato) al Concorso Pianistico Internazionale “C. Togni” di Giussano nella sezione “Pianoforte e orchestra”.

Nel 2011 è la vincitrice assoluta del Concorso Internazionale “Premio Accademia” di Roma.

E’ risultata finalista al Grand Piano Prix di Lione e all’età di soli 15 anni è una laureata del Music Grand Prix di Rijeka.  

A partire dall’età di sei anni Patrizia vince più di venti primi premi e menzioni speciali in altri Concorsi nazionali ed internazionali, tra cui “Città di Stresa”, “Coppa pianisti d’Italia – Osimo”, Terzo Musica” vincendo anche il Premio speciale A. Tavella “riservato al miglior talento messosi in evidenza”, “M. Fortini – Bologna”  riportando anche il primo premio tra tutte le categorie, “J. S. Bach – Sestri Levante”, Castiglion Fiorentino” vincendo anche il premio FIDAPA “Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari”.

Nel 2017 è stata co-protagonista del cortometraggio “Indagine su sei brani di vita rumorosa dispersi in un’estate afosa – raccolti e scomposti in cinque atti” della regista Ilaria Pezone.

Nell’anno 2017-2018 è pianista in residenza ad Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti.

Grazie alle sue qualità umane e artistiche, Patrizia è regolarmente invitata come membro di giuria in Concorsi Nazionali e Internazionali, tra cui il Concorso Rotary di Santhià, il Concorso Internazionale “B. Bettinelli” di Treviglio, il Premio Accademia di Roma e il Concurso Nacional de Piano di Toledo.

Da molti anni Patrizia supporta vari progetti umanitari aderendo, tra gli altri, anche all’Associazione “Donatori di Musica” portando la musica classica nei reparti oncologici in cliniche ed ospedali.

Diplomata in pianoforte con Lode e Menzione speciale sotto la guida del M° Massimo Neri presso l’Istituto Pareggiato “G. Puccini” di Gallarate, Patrizia si è perfezionata a Brescia sotto la guida di Ruggero Ruocco presso il Conservatorio “L. Marenzio”, con Sergio Marengoni presso l’Accademia “R. Romanini” e presso la prestigiosa Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, dove ha conseguito i diplomi di Musica da Camera e di Pianoforte sotto la guida del M° Sergio Perticaroli con il massimo dei voti e la Lode, suonando nella rinomata Sala di Santa Cecilia del Parco della Musica.

Nel corso dei suoi studi si è avvalsa dei consigli di illustri docenti tra i quali A. Ciccolini, L. Margarius, K. Bogino, C. Katsaris, P.B.Skoda, M. Beroff e di A. Speranza (che di lei ha scritto: “…un eccezionale talento musicale”) in prestigiose Masterclasses tenute presso il MusicaRiva Festival, l’Accademie International d’été di Nizza e l’Universität Mozarteum di Salisburgo.

Ultima revisione: 10 ottobre, 2018

This website uses cookies and third party services, proceeding with navigation you agree with my Privacy Policy. Ok